Centro Naturalista Italiano

 

 

 

PANAKEIA

 

 

 

II° - Temperatura

 

 

 

 

Quantità. - Ogni pianta per vegetare, svilupparsi e portare a maturazione i frutti, necessita di una quantità di calorie.

 

Il calore influisce sulla vegetazione in due modi: per la sua intensità e per la sua durata.

 

La continua intensità di calore, oppure la mancanza di esso, possono cagionare delle azioni funeste e dannose alle piante.

 

Ogni specie di pianta per vivere, esige che la temperatura (minima e massima) si aggiri entro certi limiti, e precisamente quelli della zona climatica in cui ebbe origine e crescita spontanea.

 

a)       Effetti del caldo - Il troppo calore affatica la vegetazione e provoca eccesso di evaporazione che può condurre la pianta alla morte. Le piante delicate possono essere riparate con accorte ombreggiature.

 

b)         Effetti del freddo - Il freddo può disorganizzare parte o tutte le parti di un vegetale. Ogni specie di pianta ha capacità diversa di sopportare il freddo. È  necessario quindi, per poter coltivare le piante esotiche, conoscere le temperature minime e massime dei paesi d'origine. In linea generale le parti aeree soffrono maggiormente di freddo. Le gemme essendo generalmente più tenere, resistono meno dei rami, i rami meno del fusto, il fusto meno delle radici essendo queste coperte di uno strato di terra. Le piante delicate, le semine tardive o anticipate vanno difese dal freddo con paglia, stuoie o altro materiale.

 

 

 

 

 

Home